PREGHIERA ALLA

BEATA VERGINE MARIA

"Madonna del Resegone"

Maria Santissima,
Regina del Resegone
noi, Tuoi umili figli,
TI PREGHIAMO
d'accogliere nel grembo misericordioso
le anime buone dei nostri fratelli
vittime della Montagna
che, nel silenzio delle vette
abbiamo affidato alla Tua Celeste Custodia
in attesa del Supremo Risveglio.

Vergine Santissima, Madonna del Resegone
TI PREGHIAMO
CONSOLA il pianto della Madri
CONCEDI il cristiano conforto alle Famiglie
RENDI sicuro il nostro passo attraverso le quotidiane insidie
PROTEGGI i nostri cari da ogni avversità
INFONDI in tutti i cuori la luce della Tua Speranza
ed ASSICURA al Mondo intero la Tua Pace.

Nel nome e per la Grazia di Tuo Figlio Gesù. 

Amen.

__________


Se un tuo amico, un tuo parente o conoscente ha perso la vita sulle nostre montagne e vuoi apporre gratuitamente una targa in sua memoria scarica il modulo ed inoltralo vi fax o via e-mail.

Modulo



Maria, prega per noi...

Fortemente voluta da un gruppo di giovani acquatesi sin dal 1986, per commemorare il XX° Anniversario dalla morte di Don Franco Rho e per ricordare, proprio ai piedi del Resegone, le Vittime della Montagna.
Per la sua realizzazione si costituiva il gruppo "Iniziative Acquatesi", formato da elementi provenienti da diverse associazioni del paese, coordinato dall'indimenticato Vittorio Rota.
Individuata l'area in località Costa, in un appezzamento generosamente reso disponibile dalla famiglia Invernizzi, stabilito l'esatto posizionamento dell'Opera sopra una specie di terrazzo aperto sull'anfiteatro lecchese, dove lo sguardo spazia dalla pianura lombarda sino alle giogaie delle Alpi, l'amico Giacomo Anghileri elaborava il suo progetto costruttivo che subito piacque a tutti per le sue linee sobrie e leggere, ben adattate all'ambiente alpestre circostante, II Gruppo "Iniziative Acquatesi", presentando il progetto ai diversi Enti, Associazioni ed Aziende del territorio, oltre al plauso, ottenne quei finanziamenti indispensabili alla copertura dei costi più che raddoppiati a causa dell'ambiente disagiato in cui veniva a realizzarsi l'Opera (sprovvisto com'era di strada, acqua ed energia elettrica). Già dall'autunno del 1986, ogni sabato e domenica, dall'alba al tramonto, e per quasi due anni, un nutrito gruppo di volontari si prodigava a scavare, sbancare, armare, gettare fondazioni ecc., trasportando, con l'ausilio di muli, tutto il materiale (sabbia compresa) da Versasio sino al cantiere di Costa. Alla fine si contarono circa novecento carichi someggiati ed altrettanti...spalleggiati.
Finalmente 1'8 maggio 1988, alla presenza del Sindaco di Lecco dr. Boscagli e di centinaia di persone accorse anche da lontano, don Angelo Grassi, Parroco di Acquate, benedė la Cappella votiva e la Sacra effigie della "B.Maria Madonna del Resegone", opera del maestro acquatese Luigi Milani,  cui fece seguito il rito della S.Messa a ricordo delle Vittime della Montagna,  celebrata dal lecchese Mons. Luigi Gandini, Prevosto di Seregno nonchè "Ragno di Lecco".
.. Da quel giorno, ogni anno - a maggio e a novembre - si è mantenuta la consuetudine di celebrare la S. Messa con una grande partecipazione di alpinisti, parenti ed amici delle Vittime ricordate nel Memoriale.

La Cappella Votiva "Madonna del Resegone" rappresenta un preciso punto di riferimento per tutti gli alpinisti e, per il profondo significato che essa racchiude, è il luogo ideale dove il Ricordo si perpetua nella pace e nel silenzio delle vette, dove anche il cuore più duro sa commuoversi e dove le labbra più inaridite si schiudono per una sommessa preghiera.

IN CASO DI MALTEMPO ECCESSIVO,
LA CELEBRAZIONE SI SVOLGERA'
ALLA CHIESETTA DI MALNAGO.
PER AGGIORNAMENTI CHIAMARE IL NUM
340.6273498

_____

Video inaugurazione della Cappella Votiva ?Madonna del Resegone? di Costa (Lecco) realizzata dall' Associazione "Iniziative Acquatesi" avvenuta Domenica 8 Maggio 1988 .

Riprese e montaggio di Stefano Bonfanti?

https://www.youtube.com/watch?v=FogffMQHerI


Site Map